Yearly Archives: 2016

/2016

LA RIFORMA DEL CONTENZIOSO TRIBUTARIO: LA STRADA GIUSTA SEMBRA TRACCIATA, CON QUALCHE INTERROGATIVO *

By |luglio 10th, 2016|Senza categoria|

Da tempo la riforma della giustizia tributaria è tornata al centro dell’attenzione da parte della dottrina, in particolare sulle pagine di questo Quotidiano. Ma a fronte di tanta attenzione che ha coinvolto anche il Parlamento (si veda la proposta di legge n. 3734 presentata dal Partito Democratico alla Camera l’8 aprile scorso), non si scorgono [...]

IL CONTRASTO AI FENOMENI ELUSIVI NELL’ECONOMIA DIGITALE

By |giugno 3rd, 2016|L'Ospite|

L'espansione dell'economia digitale mette a dura prova la struttura stessa della tassazione transnazionale e la tenuta di concetti come quello di stabile organizzazione. Nasce così quello di presenza economica rilevante. Vedi articolo completo  

SDA BOCCONI CORSO EXECUTIVE “GESTIONE DEI RAPPORTI FISCO CONTRIBUENTE”

By |maggio 31st, 2016|Eventi|

Lezione del 27/5/2016 - SDA Bocconi - ET SLIDES 2016 Vedi articolo completo

DOVE POTREBBE ANDARE LA NAVE DEL FISCO

By |maggio 18th, 2016|Articoli in evidenza, Politica fiscale|

Nel dibattito che si sta sviluppando sulle prossime scelte di politica fiscale, si inserisce anche questa analisi  che parte da una domanda: siamo sicuri che per dare un nuovo e deciso impulso al Pil si debba proseguire sulla strada della riduzione delle imposte per le imprese, ossia ancora dal lato dell'offerta? Oppure è giunto il momento di [...]

Riforma della giustizia tributaria: qual è la strada giusta da seguire?

By |maggio 17th, 2016|Articoli in evidenza, Giustizia tributaria|

Non ci sono più dubbi sull’assoluta necessità di riformare la giustizia tributaria, anche disgiunta da una riforma della normativa sostanziale riguardante i tributi, ovvero della normativa procedurale, disciplinante l’accertamento. Se l’esigenza è comune, le idee su come riformare la giustizia tributaria appaiono tuttavia diverse. Per individuare la “giusta” strada da seguire è necessario riflettere prima [...]

Cooperative compliance, ci sono le regole. Ma l’approccio culturale è quello giusto?

By |maggio 17th, 2016|Articoli in evidenza, Rapporto Fisco-Contribuente|

Il regime di cooperative compliance intende promuovere nuove forme di comunicazione e di cooperazione (rafforzate) tra l’Amministrazione finanziaria e contribuenti, basate su reciproco affidamento, collaborazione e buona fede. Il fine ultimo è di favorire, nel comune interesse, la prevenzione e risoluzione delle controversie in materia fiscale. Tuttavia, per raggiungere questo obiettivo serve un processo di [...]

SHAREHOLDER LOANS: potere di riqualificazione e natura economica dell’operazione

By |maggio 12th, 2016|L'Ospite|

Con la circolare n. 6/E del 30 marzo 2016, l'Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema del leverage buy-out, chiarendo alcuni aspetti in merito ai profili giuridici e fiscali connessi all'operazione, ma – nel contempo – dando spazio ad altrettante incertezze. Nello specifico, nonostante l'indiscusso pregio per avere riconosciuto – apertis verbis - la liceità [...]

Proposta di un manifesto generale per la “Tax compliance” e i rapporti tra Stato e Cittadino-contribuente

By |marzo 31st, 2016|Articoli in evidenza, Rapporto Fisco-Contribuente|

L’economia sommersa e l’evasione fiscale sono fenomeni che producono seri problemi al corretto sviluppo economico e ricadute negative sulla struttura economico-produttiva e sociale del Paese. Occorre dunque promuovere un nuovo “Manifesto generale per la ‘tax compliance’ e i rapporti tra Stato e cittadino”, che enunci alcuni principi fondamentali e rappresenti un’occasione di aggregazione culturale, di [...]

Proposte per una politica fiscale più equa, una riforma della giustizia e uno Statuto del contribuente europeo

By |marzo 24th, 2016|Articoli in evidenza, Rapporto Fisco-Contribuente|

La realizzazione di una politica fiscale equa ed orientata alla crescita non può prescindere da un intervento finalizzato all’eliminazione delle inutili, quanto inefficaci per il sistema, norme agevolative, e all’introduzione di quelle di maggior impatto per la promozione degli investimenti in beni strumentali, in ricerca e sviluppo e per l’espansione sui mercati internazionali. Particolare attenzione [...]

Irap, un’imposta davvero non capita

By |marzo 24th, 2016|Articoli in evidenza, IRAP|

Ancora una volta, l’IRAP è stata oggetto di interventi modificativi: la legge di Stabilità 2015 ha previsto la totale deducibilità dalla base imponibile del costo del lavoro relativo a contratti a tempo indeterminato a decorrere dal 2015 ma anche il ripristino dell’aliquota ordinaria del 3,9% a decorrere dal 1° gennaio 2014. È però maturo il [...]